La casa di Sambucheta - Parrocchia Santa Maria Regina 1

Parrocchia Santa Maria Regina a Matassino


Vai ai contenuti

Menu principale:

La casa di Sambucheta

Le case Vacanze

Parrocchia San Miniato - Via Amendola, 19
50066 Montanino – Reggello (FI) - tel. 3924660453

Mail:  parr.montanino@diocesifiesole.it - meaccilu@alice.it
Casa Parrocchiale di Sambucheta (740 slm) Via di Vierle 50060 Londa (FI)

il davanti
Londa si trova all'intersezione tra la Valdisieve e la vallata del Mugello. Il territorio del comune si estende per quasi 60 kmq. Si estende sulla sinistra del fiume Sieve, alle propaggini occidentali del Falterona, tra il Monte Massicaia ed il Monte Cucco. Morfologicamente il territorio è costituito dalle vallate dei torrenti Rincine e Moscia e comprende le frazioni di Petroio, Caiano, Rincine, Fornace, Sambucheta, San Leolino, Vierle, Rata e Bucigna. Londa dista da Firenze 35 km.
Il territorio di Londa fu "pago" etrusco fin dal VI sec. a.C., com'è attestato da alcuni cippi sepolcrali, il più importante dei quali fu rinvenuto in località Trebbio nel 1871 ed è oggi conservato nel Museo Archeologico di Firenze. Nel III sec. a.C. il territorio di Londa fu conquistato dai Romani. Secondo la tradizione popolare uno dei primi "turisti" a visitare Londa fu Annibale con il suo esercito.  Egli sarebbe passato di qui per arrivare ad Arezzo: d’altronde tale via - attraverso Mugello e Val di Sieve - era certamente la più sicura per raggiungere l'aretino scansando le posizioni degli eserciti consolari. Verso il Mille, Londa divenne dominio dei conti Guidi, signori del Casentino. Essi fecero costruire il primo nucleo dell'odierno capoluogo comunale su un isolotto alla confluenza del Rincine con il Moscia che anticamente scorrevano ad un livello più elevato. Da qui l'origine del nome "Londa": inizialmente chiamato "Isola", il paese divenne successivamente "L'Onda". Lo stemma comunale - un'onda argentea in campo blu - ricorda la nascita del toponimo. Nel XIV sec. Simone e Giovanni, figli del conte Roberto da Battifolle, dopo aver ottenuto dalla Repubblica Fiorentina potestà sul territorio di S. Leolino, si ribellarono poi alla stessa Firenze, finché nel 1375 la Repubblica Fiorentina riacquistò il territorio di Londa, proteggendone e promuovendone l'espansione. Cosimo I de' Medici fece distruggere tutte le rocche sparse sul territorio, ma alcuni resti sono visibili ancora oggi nelle mura di alcune case rurali.


Campo da gioco e
inizio bosco

La casa
Dispone di oltre 50 posti letto, con letti a castello. Un livello seminterrato con due camere e bagno/doccia;  al piano terra tre camere che hanno accesso alla cucina. Ampia cucina attrezzata e grande salone e servizi bagno e doccia. Al primo piano due camere con bagno/doccia. Non si arriva alla casa con autobus.
Ampio resede e spazio di bosco e prato poco sopra la casa.
Per arrivare a Londa
In auto
Da Firenze SS67 per Pontassieve, Rufina, poi bivio a Contea per Londa
Da Arezzo SS71 fino a Bibbiena, poi SS310 per Stia e da Stia SS556 per Londa
Da Bologna: Autostrada del Sole A1, uscita Barberino, poi SS551 del Mugello fino a Contea, poi Londa
Da Roma: Autostrada del Sole A1, uscita Incisa, poi SS69 per Pontassieve e SS67 fino a Contea poi Londa
In autobus
Il Retro della Casa

SITA - Collegamenti con Firenze via Rufina-Pontassieve - Partenze da Firenze via S. Caterina da Siena (adiacenze Stazione S. M. Novella) - Tel. 800 373760 - www.sita-on-line.it
STAM - www.florentiabus.it - Collegamenti con Vicchio, Borgo S. Lorenzo, Barberino di Mugello - Tel. 055 841210
In treno Linea Firenze - Borgo S. Lorenzo, stazione di Contea
Contributo giornaliero - quote da giugno 2017  
Per la casa:   € 7.00 a persona; per il terreno:  € 2.50 a persona (per utilizzo tende).
Se se utilizzano le tende e si usa la casa per docce e bagni, chiediamo un’offerta.
Per i gruppi che soggiornano oltre i 5 giorni è richiesto un acconto, tramite bonifico, di € 200.00 da scalare dalla quota complessiva. Intestato a Parrocchia San Miniato – Montanino; presso la BCC di Pontassieve. Codice IBAN:  IT19 W08736 37820 000000702184
La prenotazione si ritiene FATTA, nel momento in cui è stato eseguito il bonifico di 200 €
Le quote di fine campo, possono essere bonificate, oppure lasciate nella struttura in una cassetta di sicurezza posizionata all’interno.

Alcuni numeri utili:

Francesco Tosto (per prenotazioni) 3924660453
Don Luca Meacci  055861181; 3472287089
Vendita bombole gas a Londa cell. 3443900142
Farmacia Via Roma, 59, 50060 Londa FI tel. 0558351635
Carabinieri Via Salvo D Acquisto 3 - 50060 Londa FI tel. 0558351512
Misericordia di Pontassieve -  sezione di Londa Via Roma tel. 0558351996
Associazione Proloco 3334292316
Segnalazione guasti ENEL tel. 803500
Parroco di Londa – Don Felix Bolog tel. 0558351546 mail don.f@tiscali.it


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu